ARPANET: nasceva 47 anni fa l’antenato di Internet

Tagged with:

Era il 29 ottobre del 1969 quando il Professore Leonard Kleinrock Charlie Kline, un giovane studente universitario, effettuarono per la prima volta una connessione da remoto tra due computer, siti rispettivamente nell’Università della California (UCLA) e nello Standford Research Institue (SRI)
Il router era ancora un lontano miraggio e l’hardware utilizzato si chiamava IMP (Interface Message Processor).
Il primo tentativo di connessione non andò a buon fine e della parola inviata dal primo computer (“login”), arrivarono solamente le prime due lettere. Fu comunque un successo celebrato con la nascita di Arpanet, la prima rete di trasmissioni dati dell’Agenzia del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America.
Come molte delle moderne invenzioni tecnologiche anche quella del connessione da remoto nacque in ambito militare nel 1958 all’interno del progetto ARPA (Advanced ResearchProjects Agency).
Tutto era nato dall’esigenza di rispondere con vigore al lancio dello Sputnik che aveva consacrato l’Unione Sovietica come suprema potenza in ambito tecnologico.
Per la realizzazione del progetto vennero impiegati milioni di dollari ma fu da subito evidente che uno dei maggiori problemi che non permetteva lo scambio di files tra computer era l’utilizzo di diversi formati di archiviazione.
La tecnica della commutazione di pacchetto, inventata nel ’69, era dunque un concetto modernissimo nonostante oggi sia considerata la base delle telecomunicazioni.

Nel 2009 durante un’intervista, il Professor Kleinrock, non mancò di esprimere la sua idea sulla futura evoluzione della Rete:
Quando sviluppammo la rete, davamo fiducia a qualunque informazione. Chiunque poteva partecipare e mettere a fattor comune i propri dati. Non imponemmo alcun tipo di limitazione. Se potessi tornare indietro, proverei a sviluppare una Rete che utilizzi un approccio in grado di bloccare le minacce così ampiamente diffuse al giorno d’oggi.

Antenato InternetAlla fine degli anni ’80 il progetto ARPANET perse la sua valenza militare, rimanendo un fattore di ricerca delle sole università americane.

Furono gli anni ’90 a segnare il tramonto del progetto attraverso l’invenzione del World Wide Web da parte di Tim Berners-Lee. Il nome cambiò da Arpanet ad Internet divenendo in pochissimo tempo un fenomeno di massa.

 

Lascia un commento