Eventi sul web che si fanno “notare”

Utilizzare il web per veicolare contenuti, organizzare eventi e puntare i riflettori sulla propria attività… Che sia per passione o per lavoro, non è da sottovalutare la conoscenza delle strategie più efficaci.

Ed ecco che nel nostro calendario di laboratori, abbiamo previsto di trattare proprio il tema della promozione degli eventi utilizzando il web come piattaforma virtuale per ampliare la platea di followers e, perché no, di clienti!

Il 7 febbraio, infatti, Fabio Ferri, esperto di comunicazione e Social Media Strategist, ha scandagliato l’oceano degli eventi online delineando tutte le fasi che conducono alla realizzazione di un evento di successo: dalla pianificazione, all’organizzazione, alla promozione, all’amplificazione del messaggio che si vuole veicolare tramite l’evento.

Insomma, improvvisarsi organizzatori di eventi non porta buoni frutti se si sottovalutano gli step per avere successo. Ad esempio, l’importanza della fase pre-evento, cioè di pianificazione, per così dire, interna. Tanti gli strumenti che ci possono aiutare a connettere innanzitutto chi organizza l’evento: Google Drive ed i suoi documenti condivisi, Skype per incontrarsi virtualmente ottimizzando il tempo a disposizione, Dropbox come archivio ed Evernote per pianificare le attività.

EngagementMarketingCertamente essere solo ben organizzati (ed è già tanto), non basta! La pianificazione e la promozione di un buon evento devono fare i conti con quello che in gergo si chiama “Social media plan”. Se ne volessimo delinearne in sintesi le linee guida, parleremmo di: fissare obiettivi chiari, sapere a chi rivolgerci, elaborare una immagine chiara di ciò che vogliamo comunicare, presidiare gli spazi sociali (come Facebook e Twitter) nel modo più adatto al contesto, creare engagement (cioè coinvolgere e fidelizzare il proprio pubblico) e, dulcis in fundo, misurare i risultati, il ritorno di clientela e il seguito in termini di notorietà.

Non solo teoria però… Anzi, anche un caso di successo raccontato dai ragazzi di Back to Thelirium che ci hanno presentato in modo pratico la loro esperienza. Da essere pochi amici che si divertono ad organizzare feste, fino a realtà ben posizionata su Roma. La loro è una comunicazione semplice ma efficace che punta al divertimento e alla spensieratezza, ma anche al forte coinvolgimento del pubblico e dei fan della pagina Facebook. Video, foto e immagini come contenuti che generano interesse e, per usare un tecnicismo, che creano il famoso engagement a cui tutti aspirano.

Non a caso al prossimo laboratorio previsto per il 7 marzo, Alessandra Fierro di Fancy Agency, ci svelerà i trucchi per ideare e realizzare la grafica giusta per i social network, individuare le strategie migliori e scegliere le immagini giuste a supporto della comunicazione online.

Insomma, non si “naviga a vista” sul web. Creare interesse, emozioni e, in base al proprio settore di riferimento, creare una storia che renda unica la propria attività, sono le regole d’oro per avere successo e distinguersi!

Il Cowo|360 vuole darvi delle dritte… A voi non resta che essere sempre aggiornati sul nostro calendario formativo!

Lucrezia Balducci

Lascia un commento