Fondo Futuro / il bando

E’ davvero brutto come termine, soggetto non bancabile: eppure è concreto, e tanti soggetti sono effettivamente considerati tali, ovvero non idonei ad accedere al credito e ai finanziamenti bancari.

Per questo motivo la Regione Lazio mette in campo 35 milioni di euro, le risorse del Fondo Sociale Europeo 2007-2013 al fine di attuare il finanziamento di imprese esistenti o nuovi progetti imprenditoriali; sostegno all’auto imprenditorialità, all’avvio di nuove imprese e nuovi progetti di sviluppo per le realtà già esistenti, tutte all’interno della nostra regione.

Il Fondo garantisce il sostegno economico alle persone – coloro che hanno difficoltà di accesso al credito per l’appunto – concedendo finanziamenti a tasso agevolato dell’1% per tutte quelle microimprese (in forma di società cooperative, società di persone e ditte individuali, costituite e già operanti) e soggetti titolari di partita IVA che vogliono investire nel proprio futuro.

I maggiori beneficiari del progetto sono i giovani Under 35, per i quali sono a disposizione 3 milioni di euro, mentre due milioni sono destinati agli over 50. Ben 5 milioni sono destinati a chi ha un reddito inferiore ai 21.000 euro, 5 per i lavoratori svantaggiati e 15 milioni a tutti gli altri.

La procedura di erogazione dei finanziamenti è gestita da tutti i soggetti erogatori che hanno sottoscritto un’apposita convenzione con Lazio Innova.

Il bando scade il 14 ottobre 2016, perciò c’è ancora tempo per presentare la domanda: per ottenere maggiori informazioni, vi suggeriamo ovviamente di consultare il bando sul sito e, se avete tempo e possibilità, di partecipare a questi due eventi odierni (martedì 20 settembre):

Fondo Futuro Microcredito ➤ Incontro con gli esperti di Lazio innova c/o  Millepiani Coworking / Via Nicolo’ Odero n.13, 00154 Roma
Microcredito Lab ➤  Organizzato da Studio Carfa c/o Biblioteca Gugliemo Marconi / Via Gerolamo Cardano, 135, 00146 Roma

In bocca al lupo a tutti i “soggetti non bancabili”!

Lascia un commento