Giocare con i Lego? Roba da manager

Alla fine degli anni ’90, due professori della Business School Imd di Losanna intravedono, nei piccoli pezzetti colorati inventati da Ole Kirk Christiansen, fondatore della Lego, un’opportunità per stravolgere completamente le tecniche fino ad allora utilizzate per lavorare sulla coesione e collaborazione fra membri di un team. Nasce così Lego Serious Play.

Le metodologie di apprendimento attivo non sono certo una novità, ma questa ha sicuramente qualcosa di affascinante, qualcosa che ci porta un passo indietro nel tempo, a pensare con le mani. I mattoncini diventano un supporto metaforico dell’espressione e del confronto con gli altri, accelerano i processi decisionali e costringono a farci ragionare in una maniera completamente diversa.
527579829_1280x720Giungere ad una soluzione condivisa, partendo da una pluralità di idee e proposte, è uno degli obiettivi del metodo #LSP che, nel 2016, continua a crescere e ad essere richiesto da aziende e liberi professionisti.
I concetti base dell’LSP si basano su tre aree di ricerca e sviluppo: Gioco, Costruttivismo e Immaginazione!

Il 22 e 23 Ottobre a Milano, presso TAG Calabiana, ci sarà la prima LSF Fest al mondo.
Gli eventi cominceranno giovedì 20, con l’intera giornata dedicata ai facilitatori, e proseguiranno venerdì 21, con le porte aperte a giornalisti e media.
Le giornate di sabato e domenica saranno aperte al pubblico e ospiteranno diversi workshop. Tra i temi previsti, su cui LSP sarà applicato, troveremo: user research, negoziazione, strategia d’impresa, reputazione operativa, genitori in attesa di bimbi, crescita personale, e tanto altro!

Se abiti a Milano o sei di passaggio, fermati a LSP FEST, per fare e sperimentare insieme!

 

Lascia un commento